• Partenza
  • Un itinerario alla scoperta della Lunigiana e delle sue meraviglie, tutte insieme in soli due giorni full optional! ...
    Prezzo: €355
    Durata:2 giorni
    Mezzo: A piedi
  • - -

    Il borgo di Pontremoli

    Pontremoli è storia, tradizione, cultura e bellezza, tutti riassunti in...

  • - -

    Castello del Piagnaro

    Il castello di Piagnaro difendeva le vie di comunicazione con...

  • - -

    Museo delle Statue Stele Lunigianesi

    Le Statue Stele lunigianesi sono un mistero ancora oggi intatto....

  • - -

    Locanda Gavarini a Mocrone

    Un ristorante dove assaggiare la vera essenza della Lunigiana

  • - -

    Mulino Moscatelli

    Scoprire tutti i segreti del grano in un mulino del...

  • - -

    Bagnone

    Arrampicato sulla Via Francigena, sorge lo spettacolare borgo di Bagnone,...

  • - -

    Antiche Dimore del Terziere

    Un luogo dove poter pernottare in antiche dimore del '500...

  • - -

    Bacini Marmiferi di Fantiscritti

    Un luogo suggestivo e scenografico, ricco di storia della lavorazione...

  • - -

    Cava Museo Danesi

    La cava museo nasce nel 1987 dal lavoro di studio...

  • - -

    Borgo di Colonnata

    Colonnata era un rinomato centro di produzione marmifera già in...

  • - -

    Ristorante Il ReBacco

    Una cucina lunigianese moderna con un'ampia scelta di vini

  • - -

    Carrara

    Carrara, città di marmo, è una meta imperdibile se si...

  • - -

    Accademia di Belle Arti di Carrara

    Accademia è un patrimonio importante di Carrara, essendo qui esaltate...

  • - -

    Castello Malaspina di Carrara

    Un castello scenografico divenuto casa per l'Accademia di Belle Arti

ITINERARIO

I Pilastri della Lunigiana

esperienza

L’essenza della Lunigiana va ricercata nella sua componente primordiale: la pietra.

Le statue stele, i capitelli delle pievi, le cinta merlate dei castelli, le modeste mura degli aggregati rurali, gli enigmatici faccion, gli oggetti d’uso e di lavoro, sono solo alcuni dei simboli della valle della Luna.

E tutti fanno capo sempre a lei, all’arenaria, una pietra povera rispetto a quella delle vicine Apuane ma che non ha causato estrazioni e deturpazioni ambientali. Se le Alpi toscane sono state sfregiate da cave di marmo a cielo aperto, altrettanto non si può dire delle colline lunigianesi: qui la roccia è stata ferita solo da attrezzi semplici e antichi, guidati da mani sensibili e pazienti.

Itinerario

Il nostro piccolo viaggio alla scoperta della Lunigiana da Pontremoli, cittadina all’estremo Nord della Lunigiana che nel Medioevo venne definita dall’imperatore Federico II “clavis et ianuae Tusciae”, chiave e porta della Toscana.

A controllo del borgo sorge in posizione dominante il Castello del Piagnaro che ospita il Museo delle Statue Stele Lunigianesi dove, immersi tra le suggestive sale, andremo alla scoperta di questo affascinante popolo di pietra che è oggi il simbolo per eccellenza della Lunigiana. Questi idoli pagani realizzati dai Liguri-Apuani, alti anche un metro e mezzo, riproducono in maniera arcaica figure umane che, in base alle armi che impugnano, agli amuleti che indossano, all’evoluzione delle linee somatiche (nelle più antiche la distinzione tra capo e tronco è appena percettibile), sono databili in un periodo storico compreso tra l’Eneolitico e l’avanzata età del Ferro.

Percorrendo poi i vicoli del Piagnaro ci fermeremo in una bottega dove potremo ammirare l’arte della lavorazione dell’arenaria ad opera di un abile scalpellino.

Sempre a Pontremoli inizieremo a conoscere l’altro elemento fondante di questo territorio: L’acqua, che è stata nel corso dei secoli un’arma di difesa per Pontremoli, essendo infatti naturalmente protetto da due fiumi, il borgo fortificato si è sviluppato lungo un asse principale dotato di numerose torri e ponti.

Seguendo il Fiume Magra, giungeremo ad uno splendido mulino ad acqua del 1500 completamente ristrutturato e oggi ancora funzionante.

Un altro luogo significativo al fine di comprendere il legame tra questa terra e l’acqua è il borgo incantato di Bagnone, che prende il nome dal limpido torrente che lo attraversa modellando lo sperone di arenaria su cui sorge il centro storico, anticamente chiamato Gutula, dal latino guttula, ovvero goccia.

Il secondo giorno ci spostiamo dagli Appennini verso la Costa Apuana. Luogo dal quale il territorio della Lunigiana storica ebbe inizio nel II secolo A.C. quando i Romani fondarono la città di Luni alla foce del Fiume Magra ai piedi delle Alpi Apuaneche sovrastano Carrara.

Furono proprio i Romani a dare inizio all’estrazione dell’”Oro bianco” dal cuore di queste montagne esportandolo in tutto il mondo e impiegandolo in imponenti opere d’arte e di architettura.

Oggi le Alpi Apuane sono un vero e proprio museo a cielo aperto dove ammirare un paesaggio unico al mondo, plasmato nel corso dei secoli dall’incessante lavoro dell’uomo.
Il nostro viaggio alla scoperta del marmo inizia dai Bacini marmiferi di Fantiscritti, dove ci troveremo al centro di un vero e proprio anfiteatro di marmo bianco da cui godere di un panorama eccezionale sulle vie del marmo e i ponti di vara, oltre i quali lo sguardo spazia fino al mare.

Dopo aver visto le tecniche di estrazione, ci recheremo allaCava Museo Danesi, un museo privato, voluto da Walter Danesi per far luce sul lavoro delle cave e celebrare le immani fatiche dei cavatori.

 

Al grazioso borgo di Colonnatainvece, attraverso la degustazione del famoso lardo qui prodotto, scopriremo uno dei tanti utilizzi che il marmo ha nella quotidianità e nelle usanze. Il delizioso Lardo di Colonnata viene infatti stagionato in grosse conche di marmo.

Ultima tappa alla scoperta del marmo e dei suoi utilizzi, Carrara. Passeggiando per il centro storico ammireremo la splendida Piazza Alberica, il Duomo di Sant’Andrea,non solo rivestito ma interamente costruito in marmo, la casa che ospitò Michelangelo, fino a giungere al Castello Malaspina che dal 1861 ospita l’Accademia delle Belle Arti.

In un laboratorio artistico, impareremo a scalpellinare il marmo.

I Protagonisti

Conosceremo Emilio, maestro scalpellino socio dell’associazione di artigiani Mani e Menti impegnati nel diffondere antiche tradizioni di artigianato tra cui la lavorazione della pietra arenaria.

La Famiglia Moscatelli, mugnai che negli anni ’80 hanno riattivato un antico mulino ad acqua dando vita ad un progetto di filiera corta dalla coltivazione del grano, alla produzione della farina al prodotto finale della pasta trafilata a bronzo.

Verremo accolti dalla famiglia Danesi presso la loro Cava Museo, collezione privata a cielo aperto sulla storia del marmo fondata nel 1987 dall’ex cavatore Walter Danesi.

Avremo il piacere di conoscere maestri scultori che ci mostreranno i loro strumenti e laboratorio dove potremo ammirarli mentre lavorano blocchi di marmo con abilità e sapienza.

luoghi esclusivi

Entreremo nel Museo delle Statue Stele Lunigianesi. Inaugurato nel suo nuovo allestimento nel 2015, ospita una nutrita esposizione di stele scolpite dalle popolazioni preistoriche che hanno abitato la Lunigiana 5000 anni fa.

Ammireremo un abile scalpellino nella sua bottega artigiana lavorare la pietra per dar vita a delle riproduzioni di statue stele.

Saremo accolti in un mulino del 1500 dove la famiglia Moscatelli ci mostrerà il funzionamento delle macine mosse dalla sola forza dell’acqua per produrre farine di grano, mais e castagne, utilizzate per produrre pasta trafilata a bronzo.

Visiteremo la Cava Museo Danesi, che contiene una collezione privata di antichi strumenti e foto, dove ripercorreremo le tecniche di estrazione e trasporto dall’epoca Romana ad oggi.
Incontreremo abili scultori all’opera nei loro laboratori dove potremo apprezzare repliche di opere d’arte celebri ma anche creazioni originali prodotte in collaborazione con artisti di fama internazionale.

Il marmo a Carrara viene utilizzato non solo in ambito artistico ma anche nella vita quotidiana. Presso una larderia scopriremo come vasche di marmo vengono utilizzate per stagionare il delizioso lardo di Colonnata.

da sapere

Minimo 4 partecipanti

Questo itinerario è adatto a tutti, anche alle famiglie che desiderano far vivere questa esperienza ai propri bambini.

Il pacchetto include:

2 gg di guida qualificata;

2 pranzi menu tipico;

1 pernottamento in camera doppia B&B;

ingresso Museo Statue Stele;

visita e attività laboratorio artigiano arenaria;

visita mulino;

visita Museo Danesi;

visita e degustazione larderia;

visita e attività bottega marmo.

PRENOTA
* Puoi prenotare l'itinerario da due giorni dalla data odierna. Se hai esigenza di prenotarlo per quelle date telefona al numero +39 0289092665.

Prenotando dichiari di essere d'accordo con i nostri Privacy & Polices

Info Utili

Il prezzo indicato si intende a persona per un minimo di 4 partecipanti, per altre soluzioni contattaci!
TAPPE
FAQ

Cosa succede in caso di arrivo in ritardo rispetto all'orario di partenza?

Non c'è una regola ma vi chiediamo di arrivare con circa 15 minuti di anticipo. Qualora ci fossero ritardi, faremo il possibile per aspettare i ritardatari ma non possiamo andare oltre i 5/10 minuti di attesa. I tour mancati per ritardo superiore a questo lasso di tempo non saranno rimborsati.

Quali sono le condizioni di cancellazione di viaggio?

È possibile disdire la propria prenotazione entro 48 ore dalla data del tour, entro le 48 ore non è possibile avere il rimborso della spesa già affettuata.

POTREBBERO INTERESSARTI
Prenota