EVENTI

Tradizione vitivinicola in Monferrato

La voce italiana “infernotto”, di diffusione locale, deriva dal piemontese infernòt, ricollegabile all’antico provenzale enfernet, espressione utilizzata per indicare una prigione angusta.

Per questo infatti il loro utilizzo come basamento, o cella, per la conservazione degli alimenti e del vino in particolare fu subito chiaro e diventò ben presto una delle più antiche forme di conservazione di cibo e altri beni deperibili (oggi diremmo frigoriferi). Gli infernòt, quindi, sono intimamente legati alla storia secolare della vinificazione in Piemonte e compaiono pertanto nelle aree collinari di questa regione, intensamente coltivate a vite.

Tali strutture venivano generalmente costruite entro abitazioni private. Un’interessante eccezione è costituita dall’infernòt dell’Ecomuseo della Pietra da Cantoni di Cella Monte, che visiteremo per scoprire le tante curiosità legate a questa pietra, con cui è stato costruito tutto il centro storico.

Facendo un salto indietro, scopriremo poi i segreti dei processi di vinificazione, precedenti alla conservazione del prezioso nettare. Prossima tappa del nostro tour sarà infattil’azienda vinicola Ca’ Nova, dove, tra oggetti e attrezzi da lavoro di altri tempi, ascolteremo quello che avrà da raccontarci il proprietario, sorseggiando un buon calice di Barbera.

L’itinerario comprende:

• Pranzo alla Trattoria “Antichi sapori”

• Ingresso e visita guidata dell’Ecomuseo e al suo infernot

• Visita e degustazione alla cantina Ca’ Nova

• Guida per tutta la durata dell’itinerario

Costo

Itinerario breve, perfetto per due persone e comprensivo di guida! Costo 120 € a persona.

Per informazioni o prenotazioni, scrivici a [email protected]

O chiamaci allo 02 89 09 26 65

MAPPA