EVENTI

Tradizione vitivinicola in Monferrato

Itinerario giornaliero

Se vi trovate in qualunque punto tra Milano, Torino e Genova, siete molto comodi per andare a passare una giornata diversa nel Monferrato. Questo territorio, così unico e speciale, è valorizzato ancora di più dalla nostra proposta: insieme a una guida esperta del posto, approfondiremo la storia della tradizione vitivinicola monferrina grazie non solo alla classica gita in una Cantina, ma anche ad alcuni aspetti più particolari e meno noti di questo antico retaggio, come ad esempio gli infernòt.

La voce italiana “infernotto”, di diffusione locale, deriva dal piemontese infernòt, ricollegabile all’antico provenzale enfernet, espressione utilizzata per indicare una prigione angusta.

Per questo infatti il loro utilizzo come basamento, o cella, per la conservazione degli alimenti e del vino in particolare fu subito chiaro e diventò ben presto una delle più antiche forme di conservazione di cibo e altri beni deperibili.
Gli infernòt, quindi, sono intimamente legati alla storia secolare della vinificazione in Piemonte e compaiono
pertanto nelle aree collinari di questa regione, intensamente coltivate a vite.
Tale strutture venivano generalmente costruite entro abitazioni private, anche se non mancano i casi di infernòt più grandi e ‘pubblici’, come quello di Cella Monte.

Le Tappe

Il nostro itinerario inizierà da Sala Monferrato all’ora di pranzo alla Trattoria Antichi Sapori, un locale che mantiene intatto il legame con la robusta tradizione enogastronomica del Monferrato.
Ci sposteremo poi di 4 km verso est (lo spostamento non è compreso) per visitare l’infernòt di Cella Monte, che è sito nell’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, che ospita un’originale collezione che è pressoché unica a livello mondiale.
Infatti, la pietra da cantoni era una pietra costruttiva estratta dalla roccia geologicamente idonea che si trova in questo territorio.
Casualmente, le stesse fondamenta delle abitazioni ne erano ricche e questo permise a molti di avere una propria piccola ‘cava’ in casa. Da questi profondi buchi nel terreno nacquero poi gli infernòt che vediamo ancora oggi.

La giornata si conclude a poca distanza da Cella Monte, all’Azienda Vinicola Ca’ Nova, dove, tra oggetti e
attrezzi da lavoro di altri tempi, ascolteremo il racconto della tradizione dei viticoltori dal proprietario stesso della cantina,
sorseggiando una sua proposta dei suoi vini migliori.

L’itinerario comprende:

• Pranzo alla Trattoria “Antichi sapori”

• Ingresso e visita guidata dell’Ecomuseo e al suo infernot

• Visita e degustazione alla cantina Ca’ Nova

• Guida per tutta la durata dell’itinerario

Costo

Itinerario breve, perfetto per due persone e comprensivo di guida! Costo 120 € a persona.

Per informazioni o prenotazioni, scrivici a [email protected]

O chiamaci allo 02 89 09 26 65

MAPPA