TAPPA

Cella Monte

La Cella dei Monaci

“Cella” o più spesso “Celle” (un locumcellarum) si riferisce a piccoli insediamenti monastici detti anche “Obbedienze”. In queste celle erette dai monaci in epoca alto-medievale trovavano ospitalità viandanti e romei. I primi insediamenti monastici sorsero infatti intorno all’VIII secolo accanto ad itinerari importanti che portavano ad est di Vercelli e a nord di Torino (Augusta Taurinorum). Dai dati dell’archivio storico i primi atti risalgono al 4 marzo 1339.

La storia

L’origine del paese come punto di ospitalità per i viandanti giustifica alcuni culti di importazione come San Quirico e insediamenti longobardi. Le basi stabili dell’organizzazione territoriale vennero gettate verso il X secolo con la dislocazione dei principali punti fortificati fra il X ed il XII secolo.

Cella era difesa in antichità da cinque castelli o case-forti che le famiglie titolari in consorzio del feudo si erano costruite a protezione propria e dagli uomini da loro dipendenti. Non più indispensabili le antiche dimore feudali, nel corso dei secoli vennero ingentilite conservando della loro primitiva struttura solo tracce tutte da scoprire.

Come visitarlo

Il delizioso piccolo borgo di Cella Monte è compreso nell’itinerario “Il Monferrato degli Infernot“.

MAPPA