TAPPA

Ecomuseo della Pietra da Cantoni

La rarità della Pietra

L’Ecomuso della Pietra da Cantoni del Monferrato mantiene la memoria di quella che è una delle pietre da costruzione mioceniche più pregiate. Si tratta di uno dei prodotti più rari, insieme alla Pietra Leccese e a poche altre, reperibili sul territorio italiano. Perciò, la sua storia geologica, come quelle di numerosi depositi miocenici simili, è legata alla formazione della catena appenninica. Questo sommovimento immenso della terra causò variazioni del livello del mare, con conseguenti periodi di emersione dei fondali marini e formazione di vere e proprie isole.
Infatti, una di queste occupava gran parte del Monferrato casalese all’inizio del Miocene, a partire da circa 22 milioni di anni fa. Il suolo di questa isola era formato dai sedimenti marini più antichi, come  le marne da cemento eoceniche della Formazione Casale Monferrato o le più recenti marne oligo-mioceniche della Formazione di Antognola.

L’Ecomuseo mira a sviluppare una cultura unitaria che possa mettere in comunicazione le diverse realtà presenti sul territorio.

Come visitarlo

L’Ecomuseo della Pietra da Cantoni è compreso nell’itinerario “Il Monferrato degli Infernot“.

Foto: Osservatorio del Paesaggio del Monferrato Casalese FONTE: MonferratoPaesaggi 

MAPPA