TAPPA

Incisioni rupestri delle Foppe di Nadro

La tela di pietra

Percorrendo un’antica strada acciottolata, circondata da muraglioni megalitici e da castagni secolari, si presenta alla vista del viaggiatore un territorio abitato dall’uomo fin dall’epoca post glaciale. I nostri antenati hanno sentito la necessità di lasciare qui un’incredibile traccia del loro passaggio: migliaia di figure istoriate sulle rocce modellate dal ghiacciaio dell’Adamello, incisioni rupestri che coprono un ampio arco temporale che va dal V mill. a.C. fino all’alto Medioevo. Ricoprono un ruolo di primo piano nella qualità della fattura e nell’importanza degli studi storici le raffigurazioni di armi dell’età del Rame e Bronzo (III-II millennio a.C.), le impronte di piede, le capanne e i leggiadri guerrieri riferibili alla fase di influenza etrusca (media età del Ferro).

Come visitarle

La visita guidata alle incisioni rupestri delle Foppe di Nadro è compresa nell’itinerario “Riti ancestrali nelle incisioni rupestri della Val Camonica, primo sito UNESCO italiano“.

MAPPA