TAPPA

Il Mulino-Museo di Bienno

La tradizione della Valle

Il Mulino Museo, sito nel Centro Storico del Borgo di Bienno è la prova tangibile di come la cultura del lavoro biennese sia sopravvissuta ai secoli.
Insieme alla Fucina Museo, costituisce il nucleo originario del Museo Etnografico del Ferro, delle Arti e Tradizioni Popolari di Bienno. La struttura, risalente al 1400, funziona tutt’ora secondo lo stesso principio che aziona il maglio. L’alluvione del 1634 ne distrusse una buona parte, ma la sistemazione seicentesca lo fece tornare pienamente operativo. Ancora oggi è infatti possibile osservare le due macine in pietra azionate dall’acqua del Vaso Re che viene incanalata nella gora e fatta cadere sulle pale della ruota. La farina macinata, dopo aver attraversato un piccolo condotto in legno, passa per un grosso setaccio cilindrico e arriva selezionata in un enorme scrigno di legno.

Il Mulino Museo è collegato in particolare ai beni e alle attività agro-silvo-pastorali: dall’allevamento del bestiame, alla lavorazione del latte, dalla fienagione alla cerealicoltura, dalla lavorazione dei campi al trasporto, dalla viticoltura alla frutticoltura e  all’orticoltura, fino alla silvicoltura, all’apicoltura, alla lavorazione della lana, alla tessitura, alle suppellettili e all’arredo, agli abiti e all’economia familiare, alla religiosità popolare. Durante la visita incontreremo anche la «mulinera», cioè la donna che fa la farina, e sarà possibile acquistare in loco la farina appena macinata.

Come visitarlo

L’ingresso al Mulino Museo è compreso nell’itinerario “Il maglio e il ferro, dall’attrezzo all’arte“.

MAPPA